Pavimenti

Pavimenti

Il klinker trafilato è un materiale di costruzione utilizzato da centinaia di anni per le pavimentazioni e trova la sua naturale applicazione negli ambienti industriali.
Quando il klinker viene realizzato partendo da argille purissime, prodotto grazie alle migliori tecnologie disponibili e costantemente sviluppato per essere sempre al top per le sue qualità, allora prende il nome di Klintech® Giaretta Italia. Le nostre piastrelle in klinker, infatti, nascono dall'esperienza di chi le applica da oltre 25 anni nell'industria alimentare e non. Quindi sono studiate e realizzate per resistere alle sollecitazioni meccaniche, chimiche e termiche più estreme. Offrono anche livelli di sanificabilità elevatissimi uniti a gradi di antisdrucciolo idonei per ogni settore alimentare.

Il formato classico del Klintech® Giaretta Italia è 240x115 mm, ma sono disponibili anche altri formati. Gli spessori abitualmente utilizzati sono il 13/15/18 mm e vengono scelti a seconda delle sollecitazioni che la pavimentazione dovrà sopportare. Infatti, a parità di caratteristiche del supporto di posa e dell'ancoraggio della piastrella, uno spessore più elevato ripartisce i carichi statici su una superficie più ampia del supporto (massetto di posa). Ma la scelta dello spessore deve assolutamente considerare anche le sollecitazioni chimiche. Questo perché la pavimentazione in klinker antiacido viene posata con fughe (ovvero la distanza tra una piastrella e l'altra) di larghezza tale da consentirne il riempimento con prodotti specifici quali, tipicamente, le resine epossidiche. Maggiore sarà lo spessore della piastrella in klinker e maggiore sarà anche lo spessore della fuga. Una maggiore consistenza delle fughe, sarà garanzia di una maggiore resistenza nel lungo e lunghissimo periodo alle aggressioni chimiche che la pavimentazione potrà subire.

I colori si possono scegliere tra i diversi disponibili. Il colore base del Klintech® Giaretta Italia è il bianco-avorio, usato moltissimo nell'industria alimentare perché chiaro e quindi permette una più agevole individuazione dell'eventuale sporcizia sulla pavimentazione, al fine di rimuoverla prontamente. Molto apprezzati, specialmente nel settore delle cantine vitivinicole, sono il rosso unito ed il giallo variegato. Altri colori standard sono il grigio scuro ed il marrone scuro. Vi sono molte altre varianti di colore che vengono proposte di volta in volta in base a specifiche esigenze estetiche.

Per quanto riguarda il grado di antisdrucciolo, quelli disponibili variano dall'R9 (il più basso) all'R13 (il più alto), anche se la maggioranza delle superfici viene proposta e fornita con un grado di antisdrucciolo intermedio ovvero R11.
Man mano che si sale nel grado di antisdrucciolo, si deve considerare che la difficoltà di pulizia cresce enormemente. Considerando che nel settore alimentare la pulizia delle superfici è un'attività importante e ripetuta giornalmente - se non più volte al giorno - si deve fare attenzione, nella scelta del grado, a non esagerare verso gli estremi se non per reali e comprovate esigenze tecniche.