22 gen 2019

Resina o klinker? Questo è il dilemma.

In questo articolo il confronto tra l’utilizzo della resina o del klinker verrà ancora più evidenziato, mettendo in risalto le caratteristiche principali di questi due materiali per la realizzazione dei pavimenti in resina o klinker.

Sbagliare la scelta fra la posa di un pavimento in resina e la posa di un pavimento in klinker può creare un danno molto grave alla vostra azienda.

Un danno che in alcuni casi potrebbe portare addirittura alla chiusura definitiva dell’attivitá.

 

Può accadere ed è già accaduto... agli altri però.. perché noi di Giaretta mettiamo sempre in primo piano le esigenze dei nostri clienti, cercando di prevenire le problematiche legate alla pavimentazione, lavorando solo con materiali sicuri e performanti.

Materiali che utilizziamo nella scelta tra un pavimento in resina ed uno in klinker.

 

Il pavimento in resina è amico di tutti quegli ambienti dove il tempo di tenuta e le norme igieniche non sono soggetti a norme tassative.

Facile da applicare e non invasivo, il pavimento in resina risente però del problema dell’esfoliazione, e per questo motivo necessita di una manutenzione continua.

Le conseguenze di tutto ciò?

Un patchwork ben riuscito, perché vi ritroverete ad avere sempre delle visibili differenze fra la zona trattata e la parte originale del pavimento in resina.

Il pavimento in klinker di Giaretta, invece, si sposa armoniosamente con il tempo ed è una scelta duratura.

La piastrella klinker è una grande combattente che sa vincere contro i nemici più temibili dei pavimenti industriali, quali:

- Stress chimici/fisici/termici

- Problemi di igiene

- Pericoli legati allo scivolamento.

Il klinker vince sugli stress chimici/fisici/termici perché è molto più resistente e meno deteriorabile rispetto ai pavimenti fatti in resina.

Il klinker è chiave nel risolvere i problemi legati all’igiene. Infatti le piastrelle in klinker dimostrano elevata resistenza alle temperature elevate, alte pressioni e agli agenti tensioattivi particolarmente aggressivi.

Nessun batterio avrà scampo e il pavimento rimarrà intatto ed immacolato, se ben mantenuto!

Con il klinker anche i problemi legati allo scivolamento si ridurranno notevolmente. Questa piastrella infatti è dotata di una larga scala antisdrucciolo che va da un minimo di R9 ad un massimo di R13.

Caratteristica questa che contrasta al 100% il pericolo di incidenti sul lavoro legati allo scivolamento.

Quindi.... 

Pavimenti in resina o piastrella klinker?

Matrimonio duraturo con il tempo o amore passeggero?

Batteri eliminati o persistenti?

Noi di Giaretta Italia siamo in grado di aiutarvi nel risolvere questi dilemmi!