17 ott 2018

TRAFILATO O PRESSATO? ECCO COME SCEGLIERE IL KLINKER PIU' EFFICACE PER IL TUO PAVIMENTO ANTIACIDO

Non esiste un pavimento industriale migliore dell’altro, ma ne esistono diverse tipologie. Tutto dipende dalla scelta dei materiali, dalla progettazione e dall'esecuzione . Nel caso di stabilimenti lattiero - caseari, di lavorazione carni, ittici, ecc. sicuramente il materiale più adeguato è il Klinker antiacido.

Il Klinker (antiacido)  è un materiale di costruzione ottenuto dalla lavorazione di argilla purissima, si tratta quindi di un prodotto naturale che assomiglia alla pietra. Ne esistono di due tipi: trafilato e pressato.

Scopriamo insieme perché i pavimenti antiacido possono fare al caso vostro.

Le caratteristiche del Klinker trafilato 

La lavorazione di questa piastrella avviene con un impasto di argilla molto umido ed è prodotto per estrusione, ciò significa che il Klinker trafilato può presentare delle irregolarità naturali nelle sue dimensioni rispetto al Klinker pressato. Questa tecnica conferisce al Klinker un buon grado di anassorbenza e resistenza al passaggio di traffici pesanti ed a sollecitazioni chimiche batteriche e termiche. Grazie al suo naturale grado di antiscivolo R11, il pavimento antiacido realizzato con questo prodotto offre una maggiore sicurezza dal punto di vista della scivolosità. Gode inoltre di ottime performances verso gli attacchi di acidi chimici e organici.

Consigliato in ambienti umidi 

Le caratteristiche del Klinker pressato 

A differenza del  Klinker trafilato, quello pressato viene prodotto attraverso un processo di pressatura e cottura molto specifico che porta a produrre una piastrella molto resistente dal punto di vista meccanico e precisa in tutte le sue forme. Tutto ciò permette di realizzare pavimentazioni a fuga ridotta particolarmente adatte al passaggio di traffici pesanti e a ruota stretta. Inoltre l'esigua assorbenza (considerata pari a 0) lo rende inattaccabile da agressioni chimiche e batteriche.

Consigliato per ambienti con costante presenza di liquidi e intenso traffico di carrelli.

Per aumentare il livello di igiene e sanificabilità secondo le attuali normative HACCP, le fughe dei pavimenti antiacido Giaretta Italia, siano essi realizzati con Klinker trafilato o pressato, vengono sigillate con resina epossidica Bacteriostop, un prodotto certificato antibatterico e antifungino (v. test).



In conclusione possiamo affermare che sia il Klinker pressato che quello trafilato offrono ottime prestazioni per la messa in opera di pavimenti antiacido, entrambi garantiscono resistenza, igiene e durata nel tempo. Ciò che va considerato per la scelta del vostro pavimento antiacido sono le esigenze degli ambienti del vostro stabilimento industriale e la dimensione economica dell’ investimento.



 Giaretta Italia garantisce:
  • Da oltre 4 decadi nel settore dei pavimenti antiacido.
  • Soluzione chiavi in mano: dalla progettazione all'assistenza post colluado.
  • Mano d'opera altamente qualificata
  • Disponibilità H 24 7 giorni su 7 per non interrompere la produzione.
  • Drenaggi in acciaio inox sono certificati HACCP e EHEDG. 
  • Sopralluoghi gratuiti.